fbpx

Dentifricio fatto in casa, l’opinione del dentista

dentifricio fatto in casa - COM Dentista Maglie

La tentazione di preparare un dentifricio fatto in casa sicuramente vi sarà venuta almeno una volta. D’altronde, chi non usa i cari vecchi rimedi della nonna almeno una volta ogni tanto? Essi rappresentano, per esempio, l’occasione per pulire alla perfezione casa senza dover metter mano al portafoglio. Le innumerevoli applicazioni di aceto bianco e bicarbonato per l’igiene della casa, del bagno, dei lavandini, delle fughe, della lavastoviglie e persino della biancheria sono note a tutti. E allora, vi sarà qualche ingrediente particolare perfetto per garantire una buona igiene orale in modo sano, naturale, economico e soprattutto fai da te? Ni…risponde il dentista. E allora, facciamo chiarezza sul tema. 

Quali possono essere gli ingredienti per preparare un dentifricio fatto in casa?

Si sa che il web pullula di ricette tanto di cucina quanto di soluzioni varie per l’igiene della casa e della persona. Attenzione però alle fonti: scegliere una ricetta a caso nell’immenso mare del world wide web può farci passare una brutta avventura, specie se in ballo c’è la nostra salute orale. Gli ingredienti maggiormente citati in molte ricette per la realizzazione del dentifricio fatto in casa sono bicarbonato, glicerina, argilla verde, argilla bianca, olio di tea tree, acqua ossigenata, olio di cocco.

Come mescolarli, e in che dosi?

E qui viene il problema. Perchè, in fatto di dentifricio fatto in casa, il problema non è solamente quello di “indovinare” il giusto mix di ingredienti, ma anche i dosaggi. Eccedere con un ingrediente potrebbe danneggiare lo smalto dentale o irritare le mucose orali. 

E allora, cosa ne pensa il dentista del dentifricio fatto in casa?

Preparare un dentifricio fai da te non sempre potrebbe essere un’idea vincente, specie se si sbaglia il PH del prodotto finale. Dovete sapere che dentro la nostra bocca vive un batterio che, in condizioni normali, rimane indisturbato. Il suo nome è Streptococco Mutans. Se il PH della bocca viene alterato, questo batterio invece attacca lo smalto dentale, dando il via ad un processo che porta allo sviluppo della carie. Un ph alterato può altresì innescare spiacevoli infiammazioni delle mucose orali.

Insomma, se proprio non potete fare a meno di lavare i denti con un prodotto interamente naturale, perchè non recarvi in erboristeria, invece che dedicarvi a fantasiosi e potenzialmente rischiosi fai da te? Oppure, se intendete preparare in casa il vostro dentifricio, perché non fare una telefonata al vostro dentista di fiducia, chiedendo opportuni consigli?

Noi siamo a tua disposizione. Chiamaci!

Se stai pensando di preparare un dentifricio fai da te, se devi acquistare un buon collutorio e non sai come orientarti, se hai un qualunque quesito oppure vuoi prenotare un appuntamento di igiene orale, chiamaci o scrivici. Ti aspettiamo. COM Dentista è a Maglie, a pochi minuti di superstrada dal capoluogo salentino. Fuori dal traffico e comodo ai parcheggi. L’ideale per chi cerca un dentista a Lecce, ma non ama il traffico cittadino.

Share:

Lascia un commento