fbpx

Diabete e salute orale, quale connessione?

diabete e salute orale - COM dentista maglie

Vi sono diverse patologie dette sistemiche che possono coinvolgere o mettere in difficoltà più organi del nostro corpo. Tra queste vale la pena citare sicuramente una delle più comuni, il diabete: una patologia sistemica che può danneggiare il nostro organismo a più livelli. Si pensi al rischio cardiovascolare notoriamente connesso con il diabete, al rischio di sviluppare una nefropatia, una neuropatia, ma anche al possibile sviluppo di patologie oculari come le retinopatie. Anche la nostra salute orale può essere messa a repentaglio dal diabete. Scopriamo assieme come e perchè.

Una premessa: quali tipi di diabete esistono?

Le tipologie di diabete maggiormente diffuse sono due: diabete di tipo 1 e diabete di tipo 2.

Il diabete di tipo 1 è una patologia autoimmune che si sviluppa solitamente su base genetica. In questo tipo di diabete, le cellule pancreatiche che producono insulina vengono attaccate e distrutte dallo stesso organismo. Come conseguenza, i livelli di glicemia non sono più automaticamente controllabili dall’organismo.

Il diabete di tipo 2 è una patologia che si sviluppa a seguito di uno stile di vita sbagliato, causato da abitudini alimentari poco equilibrate e poco sane, da una generale propensione alla sedentarietà e a vizi quali il fumo o l’alcol. In questo tipo di diabete, l’insulina è presente ma è insufficiente oppure il suo lavoro non è sufficiente. Il diabete di tipo 2 è molto più comune del tipo 1.

In che modo il diabete può influenzare la nostra salute orale?

I due disturbi maggiormente collegati al diabete sono gengivite e parodontite. In generale, si consideri che un paziente affetto da diabete ha un sistema immunitario più debole di un paziente sano, dunque anche la bocca può risentire di questo stato di debolezza. Dunque, non sono solo gengivite e parodontite i due disturbi maggiormente presenti nei pazienti affetti da diabete. In generale, possiamo affermare che il paziente diabetico è più esposto a sviluppare funghi, infezioni, fenomeni di proliferazione batterica.

Tra i sintomi che questi può sperimentare, troviamo:

  • secchezza delle fauci
  • alito pesante
  • infezioni dovute a funghi (come il mughetto, ad esempio) o a proliferazioni batteriche (come parodontiti, carie)
  • sensazione di bocca amara
  • difficoltà nella guarigione delle patologie del cavo orale.

A proposito della parodontite, si pensi che la Società Italiana di Parodontite ed Implantologia (SIDP), ha recentemente dichiarato che il paziente affetto da diabete ha una possibilità 3 volte maggiore di sviluppare una parodontite. 

Consigli per il paziente diabetico

Il paziente diabetico dovrebbe dunque seguire alcuni accorgimenti:

  1. curare con molta attenzione la sua igiene orale domiciliare, cercando di non irritare la bocca, le mucose, le gengive ed i denti. Questo significa prediligere spazzolini con setole morbide, lavare i denti assiduamente ma in modo delicato, usare sempre filo interdentale e spazzolino in modo da evitare la permanenza in bocca di residui di cibo.
  2. contattare il dentista anche solo in caso di dubbio, per ricevere consiglio in merito a quale spazzolino, collutorio o filo interdentale acquistare;
  3. recarsi dal dentista per una igiene professionale di frequente, senza saltare alcun appuntamento.

Vuoi saperne di più?

Se cerchi un dentista a Lecce, noi ci troviamo a Maglie, a pochi minuti di superstrada dal capoluogo leccese, fuori dal traffico e dal caos cittadino. Vieni a trovarci, ti aspettiamo!

Share:

Lascia un commento