Paradontologia

Anche se i batteri della bocca possono essere buoni o cattivi, trascurare la placca può danneggiare i denti. In soli due giorni, la placca può indurirsi e far insorgere i primi sintomi di gengivite, che è la prima fase della parodontite.

COS’È LA PARODONTITE?

La parodontite è un’infezione delle gengive allo stato avanzato che causa la recessione delle gengive dai denti, danneggiando non solo le gengive ma anche l’osso che tiene i denti al loro posto. Se trascurata, a lungo andare questa condizione può porta alla perdita dei denti oltre che a possibilmente altri problemi di salute . Si tratta di una malattia che deve essere curata dai medici ma in questo articolo scoprirai a cosa prestare attenzione.

QUALI SONO ALCUNI DEI SINTOMI DELLA PARODONTITE?

Molti dei sintomi cui prestare attenzione sono gli stessi della gengivite: gengive gonfie e sensibili che sanguinano facilmente quando ci si lava i denti o si passa il filo interdentale. Col tempo, questa condizione tuttavia potrebbe progredire fino a provocare delle “tasche” gengivali con aumento del solco gengivale- siamo in presenza di parodontite. I denti diventano mobili e i tessuti ossei che li tengono si indeboliscono. Ecco i sintomi da non sottovalutare:

  • Gengive gonfie
  • Regressione delle gengive
  • Gengive rosse o purpuree
  • Spazio tra i denti (solchi dentali) prima assente
  • Cambiamento della posizione dei denti durante la masticazione

I sintomi della parodontite sopra indicati sono in genere piuttosto dolorosi, per questo ci sono buone probabilità che vengano notati immediatamente. Tuttavia controlli periodici presso il nostro studio possono aiutare ad individuare eventuali problematiche, prima che diventino piu serie.