fbpx

Cos’è lo scanner intraorale e perché è vantaggioso

scanner intraorale - COM Dentista Maglie

Quante volte vi siete accomodati alla poltrona del dentista temendo il momento dell’acquisizione delle impronte? E quante volte avete immaginato o sognato l’esistenza di un metodo ultramoderno per poter conferire le vostre impronte dentali all’odontotecnico senza dovervi sottoporre all’acquisizione con pasta? Effettivamente non vi è nulla di più fastidioso (ed anche un pò disgustoso, ammettiamolo) della presa delle impronte con l’alginato. Da oggi finalmente si cambia. Esiste infatti sul mercato un nuovissimo e precisissimo scanner intraorale, pensato per prendere le impronte in modo efficace e veloce senza pasta e senza disagio. E se cercate un dentista a Lecce che ce l’ha, siete nel posto giusto. Presso COM Dentista, a Maglie in provincia di Lecce, la tecnologia è di casa. In studio disponiamo di una vasta gamma di apparecchi sia per la diagnostica che per il trattamento odontoiatrico di ultima generazione. Dalla panoramica in 3d a bassissimi dosaggi ionizzanti ed altamente performante, a questo straordinario scanner. Provare per credere. 

Scanner intraorale: cos’è e perchè è vantaggioso?

Lo scanner intraorale è un manipolo contenente una luce ed una telecamera capace di restituire in pochissimi minuti – 5 circa – una scansione completa, accurata e precisa della bocca del paziente. In 3 dimensioni. Si tratta di un oggetto piccolo e maneggevole, per nulla fastidioso quando inserito nel cavo orale, eppure sofisticatissimo. Tecnicamente, lo scanner intraorale emette un fascio luminoso che, a contatto coi denti, si deforma, restituendo al computer un’immagine in 3d molto dettagliata. Al termine della scansione, si effettua anche una fotografia della dentatura del paziente a denti chiusi. Dopodichè il tutto viene inviato tramite il software incluso nello scanner allo studio odontotecnico, senza perdita di tempo ed inutili attese. Insomma lo scanner intraorale è un oggetto capace di

  • donare un nuovo ed inaspettato comfort alla procedura di acquisizione delle impronte dentarie (rispetto alla procedura tradizionale), in virtù di una minore invasività;
  • velocizzare l’operazione di gestione delle impronte, dalla sua acquisizione sino all’invio allo studio odontotecnico;
  • restituire un’immagine molto più precisa e dettagliata rispetto all’impronta acquisita tradizionalmente;
  • coinvolgere il paziente in modo più attivo, dal momento che egli stesso potrà visionare a video quanto sta accadendo.

E’ indubbio che le nuove tecnologie hanno radicalmente modificato il nostro modo di vivere a tutti i livelli, dalla domotica alla comunicazione interpersonale, dall’approccio al lavoro sino alla digitalizzazione di una lunga serie di operazioni ed attività in una miriade di settori. Anche l’ambito sanitario ed odontoiatrico non è stato da meno. Nel settore odontoiatrico, in particolar modo, la tecnologia ha consentito di velocizzare e perfezionare una vasta gamma di servizi a partire dalla diagnostica sino alla programmazione ed esecuzione dei trattamenti, offrendo al paziente un’affidabilità medica ed un comfort a tuttotondo mai visti prima.

Da COM Dentista, a Maglie, il futuro è di casa

Dalla conservativa sino all’implantologia, passando per l’estetica, non vi è branca dell’odontoiatria che non abbia saputo cogliere al volo le opportunità offerte dai progressi tecnologici. Lo scanner intraorale è un brillante esempio di questa parabola virtuosa che ha spalanacato le porte di molto studi dentistici al futuro. Un futuro nel quale anche i più restii a recarsi dal dentista possono trovare e ritrovare il piacere di accomodarsi alla poltrona

Vuoi saperne di più?

Stai cercando un dentista a Lecce dove sentirti davvero in buone mani e dove trovare strumentazioni d’avanguardia, capaci di completare in modo efficace il processo diagnostico? Chiamaci. Siamo a tua disposizione.

Share:

Lascia un commento